Come conservare i gioielli sempre splendenti
Pubblicato in I Rosari

Come conservare i gioielli sempre splendenti

I gioielli vanno trattati con cura in ogni momento, da quando li indossi a quando li riponi affinché conservino la loro bellezza originaria. Scopri con noi i comportamenti da evitare e le regole da seguire.

A cosa stare attenti per non rovinare i gioielli

La conservazione di un gioiello inizia nel momento in cui lo indossiamo. Ecco allora alcuni momenti e abitudini “rischiose” per i nostri gioielli:

  • Attenti al profumo
  • Attenti all’acqua
  • Attenti all’attività sportiva

I gioielli non devono entrare in contatto diretto con i profumi e altri prodotti che usate per la vostra igiene personale perché l’alcool che essi contengono può deteriorarli. In particolare le pietre semidure come il corallo, il turchese, il lapis, la malachite e le perle potrebbero macchiarsi.

L’acqua, che sia quella del mare o quella della piscina, può corrodere sia le parti di giunzione del gioiello che rendere le pietre appannate, meglio dunque lasciare ben custodito il gioiello prima di tuffarsi!

Un gioiello andrebbe protetto dallo sfregamento e dagli urti, evitiamo quindi di indossarli quando pratichiamo sport!

Gioielli, conservali ma dove?

L’esposizione all’aria e alla luce ossida e opacizza i gioielli in argento. Se vi siete liberate delle scatoline che contenevano il vostro gioiello nel momento in cui vi è stato regalato, non temete, riponetelo in sacchetti morbidi di velluto che potete trovare facilmente nelle cartolibrerie o nei negozi di accessori, in questo modo il tuo gioiello in argento sarà al riparo dall’ossigeno contenuto nell’aria. Il posto migliore dove mettere il sacchetto morbido di velluto è un posto lontano dall’umidità e da fonti di calore, perché solo così il processo di ossidazione del tuo gioiello in argento viene decelerato. Ti consiglio inoltre di usare un sacchetto per ogni gioiello, perché il contatto tra i diversi gioielli rischia di farli graffiare! E se non avete sacchetti morbidi di velluto potete sempre usare un portagioie con gli scomparti separati.

Sapete invece quale è il posto migliore dove conservare le perle? La vostra pelle! Una perla se disidratata può diventare opaca e morire, l’umidità della pelle favorisce invece favorisce il suo splendore.

Conservare i gioielli, i comportamenti da seguire

La pulizia dei gioielli è un comportamento da seguire per conservare i gioielli, deve essere fatta con regolarità, solo in questo modo la pulizia ti aiuterà a mantenere la bellezza originaria del tuo gioiello. Sai come pulire i tuoi gioielli? Le perle ad esempio vanno pulite con acqua e sapone neutro e poi asciugate con un panno umido e morbido.

Un altro comportamento da seguire per conservare i gioielli è quello di controllarli periodicamente, soprattutto quelli che indossate più spesso per assicurarvi che ad esempio non ci sia nessuna pietra “allentata”. Se invece indossate perle controllate il buon mantenimento del filo delle perle, anzi ti consigliamo di fare “reinfilare” le perle dal gioielliere almeno una volta l’anno.

Conservare i gioielli, i comportamenti da evitare

L’errore più comune che si fa quando si toglie un anello è facendo pressione direttamente sulle pietre montate. E’ un comportamento da evitare perché in questo modo con il tempo si allentano le montature e si rischia di perdere le preziose pietre del vostro gioiello. Un comportamento che andrebbe evitato anche quando si chiudono collane, spille o orecchini con pietre preziose, meglio fare pressione sull’oro e non sulle pietre montate.

 

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare

Carrello