Come scegliere l’anello di fidanzamento
Pubblicato in I Rosari

Come scegliere l’anello di fidanzamento

Regalare un anello è sempre un gesto simbolico, ma l’anello di fidanzamento è veramente speciale. Scopriamo come scegliere quello giusto.

Uno dei momenti più significativi per una storia d’amore è la proposta di matrimonio, che, come vuole la tradizione, viene suggellata dall’anello di fidanzamento. In genere è il futuro sposo a fare per primo la fatidica proposta, scegliendo un gioiello che la sua donna possa indossare come simbolo dell’unione, prima dello scambio delle fedi. In alcuni casi si preferisce regalare un gioiello di famiglia, in modo da tramandarlo di generazione in generazione, ma tante altre volte l’anello dovrà essere acquistato proprio per l’occasione. È una scelta molto speciale, per questo è vietato sbagliare!

Come scegliere l’anello di fidanzamento

Per prima cosa è opportuno fissare un budget massimo di spesa, in base al quale si procede con la scelta giusta. Il classico anello di fidanzamento prevede un diamante luminoso incastonato su metalli preziosi, a seconda del gusto di chi lo acquista. Un vecchio adagio afferma che più grande è il diamante, più grande sarà l’amore dimostrato nei confronti della futura sposa, ma chiaramente non è così! Vi sono modelli con altre pietre preziose o diamanti più piccoli che riescono ugualmente a lasciare il segno, del resto, in certe occasioni, è il valore simbolico dell’anello a fare la differenza.

Data la vasta scelta di pietre preziose e metalli, il futuro sposo potrà orientarsi sullo stile della sua amata per scegliere il tipo di anello adatto. Se la fidanzata non indossa molti gioielli, un solitario in oro bianco o platino andrà più che bene, se invece il suo stile prevede molti gioielli e accessori, puntate su un anello particolare, magari con pietre preziose colorate, come i rubini, incastonate su fascette d’oro giallo o altri metalli preziosi. Un modello molto richiesto e ricercato è l’anello con tre pietre, sognato da molte donne per la sua eleganza e raffinatezza.

I modelli a fascetta ricoperta di piccoli diamanti sono perfetti per una futura sposa che ami lo stile moderno e contemporaneo, minimal e di classe. In alcuni casi, invece, una volta scelta la pietra, potrete procedere con la scelta del metallo, assemblando l’anello in due fasi a seconda dei desideri più o meno nascosti dell’amata. Ma la vera sfida sta nell’originalità: scegliere un modello insolito potrà lasciare la futura sposa davvero senza parole.

Rosari: perché sceglierli come anello di fidanzamento

I Rosari, con la loro particolare lavorazione e la luminosità delle pietre preziose, oltre a essere un gioiello assai ricercato, sono un oggetto di grande valore simbolico, proprio come si conviene per un anello di fidanzamento. I grani e la croce, fatta di diamanti e altre pietre preziose, regalano un tocco di spiritualità al momento, che per le spose più credenti sarà davvero indimenticabile. I diamanti bianchi o neri, si addicono a uno stile classico o moderno, in modo da lasciare senza parole anche le spose più esigenti. I metalli, dal platino all’oro rosa, passando per l’oro bianco e l’oro giallo, fanno da sfondo a questi gioielli d’eleganza e spiritualità, un modo perfetto per promettersi amore eterno.

Scopri i modelli più belli e preziosi dei Rosari Nardelli: clicca qui!

Inizia a scrivere e premi Invio per cercare

Carrello